back button

Offerte Energia e Gas nel Mercato Libero: Come Scegliere?

Come Scegliere le Migliori Offerte Luce e Gas nel Mercato Libero

La transizione al mercato libero dell’energia è ormai alle porte, sancita per il 1° luglio 2019, rendendo obbligatorio il passaggio per tutti coloro che sono ancora serviti dal regime di maggior tutela. Sarà dunque necessario scegliere un fornitore di energia elettrica e gas tra le molteplici opzioni offerte dal mercato libero entro il 30 giugno.

Come Orientarsi nella Scelta delle Offerte Luce e Gas nel Mercato Libero?

Selezionare l’offerta più adatta tra le varie proposte non è un compito semplice. Le numerose tariffe e compagnie disponibili richiedono una valutazione attenta delle proprie abitudini di consumo e del proprio stile di vita, per individuare le tariffe che rispondono meglio alle proprie esigenze.

La prima e più importante variabile da considerare è il costo della componente energetica. A differenza del servizio tutelato, dove il prezzo è aggiornato trimestralmente, nel mercato libero il prezzo è definito dalle singole compagnie e segue l’andamento dei mercati all’ingrosso. Le principali tipologie di piani tariffari includono:

  • Prezzo fisso: questa formula mantiene invariato il prezzo dell’energia per un periodo stabilito (12, 24 o 36 mesi), consentendo una previsione stabile della spesa mensile.
  • Energia verde: alcune offerte prevedono l’uso di energia ricavata esclusivamente da fonti rinnovabili, che può essere inclusa nelle tariffe o comportare un piccolo supplemento.
  • Servizi aggiuntivi: molte compagnie offrono servizi extra, come la manutenzione degli impianti o un servizio di assistenza gratuito, inclusi o proposti a pagamento.
  • Unico fornitore: la possibilità di affidare sia la fornitura di luce che di gas a un unico fornitore, con soluzioni “dual fuel” che spesso prevedono sconti per i clienti che optano per questa formula.

Quanto Costa Passare al Mercato Libero?

Il passaggio al mercato libero non comporta alcun costo aggiuntivo. Una volta scelta la nuova offerta, sarà sufficiente contattare la compagnia e comunicare la propria decisione. Sarà il nuovo fornitore a occuparsi di tutte le pratiche burocratiche necessarie e a notificare il recesso al vecchio fornitore.

Per sottoscrivere una nuova offerta di luce e gas, è necessario avere a disposizione i seguenti dati:

  • Codici POD e PDR: riportati sulla bolletta, servono per identificare la fornitura.
  • Dati personali: dell’intestatario del contratto e l’indirizzo di fornitura.
  • Codice IBAN: se si desidera attivare il pagamento delle bollette tramite addebito automatico su conto corrente.

E Chi Non Passa al Mercato Libero?

Per chi non effettuerà il passaggio entro la scadenza prevista, l’Autorità per l’energia (ARERA) ha previsto delle soluzioni. Le compagnie del mercato libero hanno introdotto offerte PLACET (Prezzo Libero A Condizioni Equiparate di Tutela), che comprendono sia tariffe fisse che variabili senza servizi aggiuntivi, con prezzi determinati dalle compagnie ma condizioni contrattuali stabilite dall’Autorità.

Un’altra opzione è rappresentata dalla “Tutela Simile” per la fornitura di energia elettrica, in vigore dal gennaio 2017, con prezzi stabiliti dalle singole compagnie secondo condizioni contrattuali definite dall’Autorità, garantendo così la trasparenza e la comprensione delle offerte.

Scegliere con attenzione e informarsi sulle varie proposte può aiutare a trovare l’offerta luce e gas del mercato libero più adatta alle proprie esigenze, ottimizzando così i costi in bolletta.